Ufficio di riferimento: Ufficio Commercio e Polizia Amministrativa 

Info e Contatti

  • Telefono 035 4289065
  • Fax 035 512973
  • Email commercio@comune.alzano.bg.it
  • Indirizzo via Mazzini n° 69 - Alzano Lombardo - Piano primo - Lato sinistro

Descrizione Procedimento

L'attività consiste nella raccolta di scommesse su competizioni sportive e su altri eventi. E' possibile organizzare scommesse su qualsiasi evento ad eccezione di quanto contenuto nella tabella dei giochi proibiti, che va esposta al pubblico all’interno del locale.

AVVISO IMPORTANTE
Per gli effetti di quanto disposto dalla delibera di C.C. n. 16 del 12/04/2012, ai fine di tutelare la salute dei minori, non sono consentite aperture di sale giochi con specializzazione o attività prevalente in macchine o intrattenimenti a vincita di denaro o premi, le sale da bingo, le sale con videopoker e similari, nel raggio di 500 mt, misurato dal perimetro della recinzione, di scuole di qualsiasi ordine e grado e luoghi per l’educazione e/o l’aggregazione e/o lo svago di minori in particolare nei pressi di  tutte le scuole primarie,  secondarie di I  e II grado e  tutti gli Oratori presenti nel territorio comunale, nella Biblioteca e parco Montecchio.

Requisiti

La competenza al rilascio della licenza è del Questore.

Se nella sala scommesse si intende allestire anche un bar o un ristorante, lo stesso non potrà avere una superficie superiore a un quarto della superficie complessiva della sala.

Per l'apertura del bar o del ristorante annesso alla sala scommesse è necessario presentare la documentazione indicata alla pagina somministrazione di alimenti e bevande svolta congiuntamente ad altre attività.

Si ricorda che per superficie di somministrazione si intende l'area coperta dove si svolge l'attività di somministrazione e vendita, esclusi i locali di servizio, di deposito e gli uffici o secondo le disposizioni regionali. Non costituiscono superficie di somministrazione le aree occupate da sale da gioco, sale da biliardo, sale destinate a funzioni di trattenimento e svago, e simili.

Il titolare dell'attività deve essere in possesso della disponibilità dei locali per l'esercizio dell'attività stessa, con apposito contratto / Il titolare dell'attività non deve necessariamente essere in possesso della disponibilità dei locali (secondo le singole disposizioni regionali)

Il locale deve essere conforme alle norme edilizie, urbanistiche ed igienico-sanitarie e deve possedere il requisito della sorvegliabilità, così come stabilito dal D.M. 564/1992 Il requisito della sorvegliabilità è rispettato quando tutti gli accessi del locale affacciano direttamente sulla pubblica via.

I decreti ministeriali n. 564/1992 e 534/1994 stabiliscono i seguenti criteri di sorvegliabilità per gli esercizi pubblici:

- sorvegliabilità esterna:

le porte e gli altri ingressi del locale e delle aree adibite, anche temporaneamente, alla somministrazione di alimenti e bevande devono consentire l'accesso diretto dalla strada, piazza o altro luogo pubblico e non possono essere utilizzati per l'accesso ad abitazioni private;

- locali parzialmente interrati:

gli accessi devono essere integralmente visibili dalla strada, piazza o altro luogo pubblico;

- locali posti ad un livello superiore al piano stradale:

gli accessi devono essere visibili dall'esterno per permettere la verifica da parte dell'autorità di pubblica sicurezza. Durante l'orario di apertura dell'esercizio, non ci possono essere impedimenti all'ingresso e all'uscita dei locali; le porte di accesso devono essere costruite in modo da consentire sempre l'apertura esterna;

- sorvegliabilità interna:

le suddivisioni interne del locale, esclusi i servizi igienici ed i vani chiusi al pubblico, non possono essere chiuse da porte o grate munite di serrature o da altri sistemi di chiusura che non consentono un immediato accesso.

Eventuali vani interni, chiusi al pubblico, devono essere indicati al momento della richiesta di autorizzazione e non può essere impedito l'accesso all'autorità di pubblica sicurezza.

L'identificabilità degli accessi, dei vani interni chiusi al pubblico e delle vie d'uscita deve essere assicurata con targhe e/o indicazioni luminose.

Normativa

  • Legge 8/11/2012 n. 189  - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, recante disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute
  • Art. 7 - Decreto Legge 13/9/2012 n. 158 - Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute.
  • Art. 3 - Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 27/7/2011 - Determinazione dei criteri e parametri numerico quantitativi per l'installabilità di apparecchi di cui all'articolo 110, comma 6 del T.U.L.P.S.
  • Art. 2 - Decreto Legge 25/3/2010 n. 40 - Disposizioni urgenti tributarie e finanziarie in materia di contrasto alle frodi fiscali internazionali e nazionali operate, tra l'altro, nella forma dei cosiddetti «caroselli» e «cartiere», di potenziamento e razionalizzazione della riscossione tributaria anche in adeguamento alla normativa comunitaria, di destinazione dei gettiti recuperati al finanziamento di un Fondo per incentivi e sostegno della domanda in particolari settori.
  • Art. 9 - Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 22/1/2010 - Disciplina dei requisiti tecnici e di funzionamento dei sistemi di gioco VLT, di cui all'articolo 110, comma 6, lettera b) del T.U.L.P.S.
  • Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 25/6/2007 - Integrazioni e modifiche alle misure per la regolamentazione della raccolta a distanza delle scommesse del Bingo e delle lotterie
  • Art. 38 - Decreto Legge 4/7/2006 n. 223 - Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale
  • Decreto Dirigenziale Direttore gen. AAMS 21/3/2006 - Misure per la regolamentazione della raccolta a distanza delle scommesse, del bingo e delle lotterie.
  • Art. 1 - Legge 23/12/2005 n. 266 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006)
  • Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 27/10/2003 - Determinazione del numero massimo di apparecchi e congegni di cui all'art. 110, commi 6 e 7, lettera b) del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.), che possono essere installati presso esercizi pubblici, circoli privati e punti di raccolta di altri giochi autorizzati.
  • Art. 1 - Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 3/4/2003 - Fondo nazionale per il sostegno alla progettazione delle opere pubbliche delle regioni e degli enti locali, legge n. 448/2001, art. 54
  • Art. 22 - Legge 27/12/2002 n. 289  - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2003).
  • Legge 27/2/2002 n. 16 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 dicembre 2001, n. 452, recante disposizioni urgenti in tema di accise, di gasolio per autotrazione, di smaltimento di oli usati, di giochi e scommesse, nonché  sui rimborsi IVA.
  • Decreto Legge 28/12/2001 n. 452 - Disposizioni urgenti in tema di accise, di gasolio per autotrazione, di smaltimento di oli usati, di giochi e scommesse, nonché sui rimborsi IVA.
  • Art. 37 - Legge 23/12/2000 n. 388  - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001)
  • Decreto legislativo 26/2/1999 n. 60  - Istituzione dell'imposta sugli intrattenimenti, in attuazione della legge 3 agosto 1998, n. 288, nonché modifiche alla disciplina dell'imposta sugli spettacoli di cui ai decreti del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 640 e n. 633, relativamente al settore dello spettacolo, degli intrattenimenti e dei giochi
  • Decreto Presidente della Repubblica 26/10/1972 n. 640  - Imposta sugli spettacoli
  • Circolare Amm. aut. monopoli di Stato 7/9/2010 n. 29581 - Caratteristiche degli "ambienti dedicati", di cui alle lettere e) ed f), articolo 9, del Decreto Direttoriale 22/01/2010.
  • Nota FIPE 29/12/2004 - La Fipe invita gli associati a boicottare l'obbligo di denuncia.
  • Circolare Agenzia delle entrate 27/6/2003 n. 34 - Installazione degli apparecchi misuratori fiscali e delle biglietterie automatizzate idonei all'emissione dei titoli di accesso per la certificazione dei corrispettivi delle attivita' di intrattenimento e delle prestazioni spettacolistiche.
  • Circolare Ministero dell'interno 3/3/2003 n. 557/B.2334.12001 - Art. 22 della legge 27 dicembre 2002, n. 289 recante nuove norme in materia di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici da intrattenimento e da divertimento.
  • Circolare Ministero dell'interno 28/6/2001 prot.557/B72012001 - Artt. 37 e seguenti della legge 23 dicembre 2000, n. 388 (legge finanziaria 2001) che introducono nuove norme in materia di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici da trattenimento.
  • Risoluzione 27/7/1984 prot.343143 - Concessioni governative - Locali per sala giochi.
  • TAR Lombardia sez. I 31/1/2013 n. 296 - Regolamento comunale sul funzionamento delle sale da gioco.
  • Corte costituzionale 10/11/2011 n. 300 - Lecito il divieto di vicinanza con luoghi sensibili.
  • Consiglio di Stato 12/5/2010 n. 2841 - Regolamentazione raccolta a distanza scommesse.
  • Corte di Cassazione Sezioni unite 18/5/2004 n. 23272 - Scommesse clandestine - Attività organizzata telefonicamente per conto di un bookmaker straniero.
  • Corte di Cassazione Penale Sezioni unite 26/4/2004; Pres. Marvulli, Rel. Onorato -Scommesse e concorsi pronostici - apparati telematici – risarcimento.