IL FALCO, IL LUPO E LA RANA

Il falco, il lupo e la rana un giorno si incontrarono in un negozio del paese.
Non si conoscevano, ma il lupo, che si sentiva solo, voleva tanto conoscere la rana e viceversa.Ogni giorno alla stessa ora per caso si incontravano  e allora il più coraggioso, il lupo, iniziò una conversazione con la rana.

La rana, tuttavia, non capiva cosa lui stesse dicendo, perché non conosceva la sua lingua; decisero allora di comunicare con i disegni.
Si misero d’accordo di incontrarsi il giorno successivo e di andare nel bosco a trovare il falco, loro comune amico.

Andarono, ma non lo trovarono; continuarono a recarsi da lui per un’intera settimana, ma sempre senza trovarlo.
Allora i due amici si preoccuparono e attaccarono da tutte le parti dei volantini, per farsi aiutare dalla gente e dagli altri animali a cercare il loro amico.

Dopo tante settimane alla rana arrivò una lettera, scritta dal falco stesso, in cui c’era scritto: ”Non preoccupatevi e non cercatemi. Sono scappato perché io non servo a nessuno”.
Allora la rana, preoccupata e dispiaciuta, andò a riferire tutto al lupo, ma lui non la capiva e allora lei gli fece vedere la lettera del falco con i disegni.

I due amici pensarono di andare in giro per tutto il bosco a cercare il loro  amico; lo trovarono dopo tante ore che piangeva dietro a un albero.
Loro lo calmarono e decisero di andare tutti insieme a casa della rana.
Lei lo ospitò e dopo un po’, tutto intimidito, il falco chiese alla rana di poter vivere insieme lei, perché non aveva più la casa.
La rana subito accettò.

Vissero insieme felici a lungo, senza che nessuno venisse a saperlo.