C’era una volta un falco, un lupo e una rana

C’era una volta un lupo che si chiamava Bobbi. Bobbi era il capobranco, ma, dato che era cieco, non andava mai a caccia: ci andavano i suoi amici per lui.
La sua famiglia era preoccupata: dopo aver perso l’utilizzo della vista in una battaglia contro gli umani, il lupo non era più uscito dalla caverna.

Un giorno la moglie Lula andò a vedere se stava bene, ma non lo trovò e in compenso vide un messaggio: “Sono partito per un lungo viaggio, non cercatemi. Bobbi”.

I lupi del branco lo cercarono senza curarsi del messaggio, ma niente da fare, ormai Bobbi se n’era andato.

Lungo la strada il lupo cieco incontrò Floppy, una rana molto simpatica, ma zoppa. Bobbi le disse che stava andando ad un santuario guaritore. Così Floppy decise di andare con lui, sia per aiutarlo ad orientarsi, sia per approfittare di un passaggio a bordo del suo dorso, sia per guarire.

Fecero uno lungo percorso tra le montagne e molti rifugi li ospitarono, tra cui una famiglia di falchi. Il proprietario era Willi, un falco che purtroppo era rimasto sordo. Decise di unirsi ai due pellegrini e partirono tutti e tre per il santuario.

Per loro sfortuna arrivati a destinazione non poterono essere guariti perché erano incurabili, ma in cambio del lungo e faticoso cammino avevano trovato dei nuovi amici!