LA RANA, IL FALCO E IL LUPO

C'era una volta un falco di nome Luca, che aveva anche una compagna, Simona, e due piccoli, Marco e Giovanni. A differenza delle altre famiglie di falco, questa viveva in un nido su un albero di campagna e oltre a cibarsi di piccoli volatili e vermi, andava anche a caccia di rane. Luca e Simona si conoscevano già da molto tempo, perché i loro genitori erano amici.
Da piccoli si divertivano ad andare a caccia di vermi per poi nasconderli in un albero e quando avevano voglia andavano a mangiarli di nascosto.
Purtroppo quando avevano 10 anni la famiglia di Simona ha dovuto “trasferirsi”  e quindi Luca e Simona non si sono più visti.
Prima di andare Simona ha fatto una promessa a Luca dicendogli che si sarebbero incontrati di nuovo e quando questo fosse accaduto si sarebbero sposati.
Quando Luca ormai aveva perso le speranze,dopo due anni Simona ritornò e quindi si sposarono.
Come ogni giorno Luca era abituato ad andare a caccia.
Arrivò vicino ad un stagno dove fortunatamente trovò molte rane.
Decise di prendere solo una e rapido come un missile la catturò. Quest'ultima lo pregò di lasciarla andare, però Luca disse di no. Allora la rana si presentò, disse di  chiamarsi Luigi e di avere un figlio di nome Lorenzo.   
Ad un certo punto il falco, che era distratto, non si accorse che un cacciatore    aveva sparato, riuscì a spostarsi, ma il proiettile lo prese di sbieco e  il falco  cadde ferito, insieme alla rana.
La rana poteva fuggire ma siccome aveva un cuore generoso decise di restare lì  e lo aiutò ad estrarre il proiettile.
Cercò un posto sicuro dove accamparsi per la notte e lo trovò ma quel rifugio, a loro insaputa, era la tana di un lupo che, durante la notte li intrappolò.
La mattina Luca e Luigi si alzarono e non capirono dove fossero, allora, si presentò il lupo che disse che erano entrati nella sua casa.
Luca gli chiese cosa avrebbe fatto di loro due e il lupo disse che l'indomani li avrebbe mangiati in un solo boccone.
Allora la rana e il falco decisero di collaborare e di aiutarsi per scappare insieme.
La rana disse che l'avrebbe aiutato a scappare, a patto che quando fossero stati  liberi il falco non l'avrebbe mangiata. Luca accettò, così i due elaborarono un piano durante la notte. L'indomani il lupo arrivò per mangiarli: prima tolse la rana e provò a ingoiarla ma poiché aveva un gusto schifoso, la buttò per terra:questa allora rapidamente fece una specie di corda con la lingua e quando il lupo afferrò il falco, inciampò, rotolando nel fondo di una buca.
Finalmente liberi, il falco prese con sé la rana e la portò nel suo nascondiglio. Da quel giorno Luigi visse insieme ai falchi. Ecco perché, ancora oggi, i falchi non mangiano le rane!

versione in francese

La grenouille, le faucon, le loup

Il était une fois un faucon nommé Luca, qui avait une femme avec deux enfants.
Luc et sa femme se connaissaient dès qu'ils étaient petits et ils étaient amis.
Le faucon vivait à la campagne en mangeant des vers et des grenouilles.
Un jour, Luc partit à la recherche des grenouilles et des vers, il trouva un étang où il prit une grenouille.
Pendant le vol, le faucon a été distrait et n'a pas remarqué le chasseur qui tirait sur lui. Comme ça est il est tombé à terre. La grenouille avait l'occasion  de s'échapper mais decida de arrêter pour aider le faucon à trouver un abri pour passer la nuit.
Malheureusement le refuge était rien de plus que la tanière d'un loup, qui les enferma. Le loup s'avança en disant que le lendemain il les mangerait.
Alors la grenouille et le faucon font un pacte pour s'échapper.
Le lendemain matin, le loup arriva pour les manger. Après avoir essayé de manger la grenouille, il cracha par terre pour le dégout! Alors la grenouille fit, avec sa langue, une sorte de corde et quand le loup s'avança et il tomba dans un abime.
Depuis ce jour, le faucon et la grenouille sont devenus amis inséparables!