L'atto del camminare è una sorta di riflesso dei luoghi attraversati, muoversi dentro un ambiente naturale che può fare riappropriare dei sensi di cui troppo spesso ci privano le nostre città.
Questo sta alla base di una cultura dell'esercizio fisico che la Federazione italiana escursionismo continua a promuovere a tutti i suoi livelli di organizzazione. Specie facendolo con il sudore che solo la fatica dello sport sa restituire, contribuendo allo stesso tempo a salvaguardare quella natura che richiede ad ogni passo il nostro rispetto.
Dunque, l'escursionismo in Italia e in Europa, i corsi dedicati ai giovani, la tracciatura e la conservazione di sentieri escursionistici d'interesse locale, nazionale, europeo; l'attività agonistica e ricreativa che spazia dalla marcia di regolarità allo sci alpino e di fondo; e ancora, quell'importante opera di formazione, qualificazione e aggiornamento degli accompagnatori escursionistici (Aen), la tutela e la gestione dei rifugi e delle case di montagna che fanno da prezioso punto di riferimento per viandanti ed escursionisti. La Fie non fa che avanzare una proposta sintesi di tutte quelle associazioni diffuse sul territorio nazionale che condividono i suoi stessi obiettivi.
Una struttura semplice: tanti comitati regionali o provinciali e una serie di attività coordinate dalle commissioni federali con delegati in ogni comitato locale.
Ma a chi si rivolge questo ventaglio di proposte?
Alle famiglie prima di tutto, grazie a un grado di escursionismo adatto a tutte le età (8-80 anni) secondo categorie agonistiche e non;
ai giovani, che possono misurarsi in prove sportive vissute nella bellezza di un ambiente naturale che oggigiorno spesso non sanno di avere a portata di mano;
infine, ai cosiddetti "anziani", che nelle attività associative sanno portare esperienza e possono trovare tempo per riscoprire la natura con occhi diversi.
Con il tesseramento, la Fie offre una polizza assicurativa a tutela della Rct (Responsabilità civile contro terzi) delle associazioni e dei soci, oltre alla copertura assicurativa per invalidità permanente, morte, indennità giornaliera per ricovero ospedaliero e/o gessatura, spese mediche e diagnostica, mezzi di pronto soccorso in circostanza di escursioni collettive o individuali, gare di sci e/o marcia, trasferimenti per le attività organizzate, pulitura e marcatura sentieri, attività manuali di riordino e pulizia delle sedi, rifugi ed edifici montani in gestione.
Per aderire alla Fie basta tesserarsi a una delle associazioni ad essa affiliate.