Betulla

La betulla bianca (Betula pendula) è una pianta appartenente alla famiglia delle Betulacee. Può raggiungere anche i 30 metri di altezza, ma il diametro del suo tronco rimane in proporzione molto sottile, superando raramente il mezzo metro. Deve il suo nome al colore della sua sottile corteccia, che per l’appunto è bianca, ed è molto diffusa sia in Asia che in Europa. La si può trovare sia in pianura che in zone montane, fino ai 2000 metri d’altitudine, essendo in grado di adattarsi a diversi tipi di suolo. Cresce bene sia in suoli umidi che aridi, sia con uno spesso strato di humus che con strati sottili ed è in grado di vivere anche in suoli particolarmente acidi. Questa grande adattabilità fa della betulla bianca una perfetta pianta colonizzatrice di terreni anche fortemente disturbati, come per esempio campi agricoli abbandonati oppure suoli reduci da incendi, al punto che da pochi individui presenti possono “crescere” interi boschi. Ciò è reso possibile anche dalla sua capacità di produrre polloni, cioè rami che, se separati dalla pianta madre, possono mettere radici e crescere fino a formare un nuovo individuo.